La diagnostica funzionale del sistema digerente

I test proposti da Functionalpoint sono finalizzati allo studio della funzione intestinale e comprendono aspetti microbiologici, immunologici ed enzimatici. I risultati danno delle chiare indicazioni sullo stile di vita e sulla integrazione alimentare adatta per la salute dell’individuo.

I NOSTRI TEST DIAGNOSTICI

EQUILIBRIUM / EQUILIBRIUM GOLD

Il gruppo di test EQUILIBRIUM comprende una serie di prove per l’analisi microbiologica approfondita del tratto gastrointestinale.

Il test analizza la flora intestinale quantificando i principali batteri probiobiotici, saprofitici, patogeni, miceti, protozoi e virus. I probiotici (lactobacilli e bifidobatteri) rappresentano un gruppo di microrganismi essenziali per i processi digestivi e il corretto stimolo immunologico. I saprofiti sono ospiti del tratto intestinale normalmente presenti e in equilibrio con i probiotici. Fanno parte della famiglia delle enterobatteriacee ( Escherichia coli, Proteus, Klebsiella) e dei cocchi (Enterococchi, Streptococchi) L’eventuale proliferazione di questi microrganismi può portare condizioni patologiche in diversi apparati (cistiti, prostatiti, infezioni respiratorie etc etc). Il test valuta inoltre ulteriori classi di microrganismi tra cui i Bacterioides spp e il gruppo dei Clostridi spp. I Bacterioides hanno un ruolo fondamentale nella risposta metabolica dell’organismo. Sono infatti numerose le pubblicazioni che correlano la presenza di questi batteri con l’indice di estrazione calorica degli alimenti. I Clostridi invece sono invece correlati alla presenza di fenomeni fermentativi e putrefattivi dell’intestino.

Il test valuta inoltre la flora batterica intestinale patogena. Numerosi sono i batteri presenti nella catena alimentare ritenuti come patogeni. Questi determinano infiammazione del tratto intestinale con tipici fenomeni di dolore, meteorismo, alterazione dell’alvo. Tra i microrganismi ricercati: Candida, Salmonelle, Shigelle, Yersinia, Campilobacter. Lo studio si orienta anche sui virus i miceti ed i lieviti. Adenovirus e Rotavirus sono in assoluto la causa principale di gastroenteriti acute ed il loro riscontro può essere anche cronicizzato. Nel mondo dei miceti si ritrovano molteplici organismi (per esempio Aspergilli, Penicilli, Mucor, Saccaromyces ) che disturbano fortemente la risposta immune normale.

Il test è consigliato per una valutazione della flora probiotica nel follow up delle cure antibiotiche, nel caso di ridotte difese immunitarie e nel caso di fenomenologia allergica. Il test è consigliato per una valutazione della flora potenzialmente patogena in caso di fenomeni fermentativi intestinali, alterazioni dell’alvo reazioni immunitarie inappropriate

Ai test EQUILIBRIUM, EQUILIBRIUM GOLD si può associare DILIGENTIS, il moderno ed efficace aromatogramma che indica al Medico una terapia a base di oli essenziali.

Istruzioni Gutscan / Equilibrium

Visualizza una demo di esempio dei risultati del test

DILIGENTIS

L’AROMATOGRAMMA NELLA PRATICA CLINICA

Le piante, oltre alla bellezza e alla suggestione della loro presenza, ci regalano preziosissime sostanze per la salute. La natura le fornisce di strumenti eccezionali per la loro crescita e protezione, sostanze aromatiche ad azione antibiotica, antifungina e vermifuga: gli oli essenziali.

Si intende per aromatogramma la determinazione in vitro del potere battericida di oli essenziali testati su campioni clinici. L’aromatogramma rappresenta una frontiera diagnostica estremamente innovativa: da un lato si sfrutta una metodica in vitro accurata, allo stesso tempo è possibile utilizzare molecole di origine naturale di alta qualità.

FunctionlaPoint esegue l’aromatogramma sui più importanti campioni clinici (fecale, urinario, cutaneo faringeo etc) in fase solida, determinando così l’azione terapeutica di un’essenza specifica per il microrganismo. Un approccio sartoriale, che personalizza l’intervento sul paziente e tiene conto sia delle caratteristiche patologiche dell’agente aggressore che del “terreno”, cioè delle caratteristiche dell’ospite. L’infezione è così affrontata e considerata come un disequilibrio tra l’omeostasi dell’organismo e l’ambiente circostante inteso come organismo patogeno.

Storicamente gli oli essenziali sono sempre stati classificati in oli maggiori e minori. Questi differiscono soprattutto rispetto alla composizione chimica. Negli oli maggiori sono solitamente rappresentate le componenti fenoliche e di derivati da alcoli. Queste molecole sono molto efficaci dal punto di vista antibatterico ma mettono il paziente di fronte a dei rischi di possibile tossicità o ipersensibilità. Per esempio il timo o l’origano hanno una notevole attività contro la maggior parte dei patogeni umani ma devono essere utilizzati con particolari precauzioni e vie di somministrazione controllate. Negli oli minori queste componenti sono meno rappresentate ma ugualmente presenti ed affiancate ad altre molecole con molteplici attività farmacologiche. Alcune aldeidi o terpeni presentano effetti mucolitici, antinfiammatori importanti. La terapia fitoterapica delle malattie infettive può così ampliare notevolmente le proprie possibilità. Numerose pubblicazioni scientifiche enunciano inoltre l’effetto delle essenze aromatiche nella modulazione del sistema endocrino e neurovegetativo. Per esempio, alcuni oli essenziali come il finocchio o la salvia hanno la capacità di regolare la secrezione ipofisaria; analoghe qualità sono state dimostrate nella stimolazione selettiva della midollare e corticale del surrene (rosmarino e ginepro). Anche il sistema nervoso autonomo è similmente stimolato dall’azione delle essenze: numerosi oli possono infatti classificati e utilizzati in base all’effetto sul sistema neurovegetativo. L’utilizzo degli oli adatti permette di ottenere risultati sicuramente interessanti nella cura d’infezioni e nella sfera della modulazione del terreno. L’aromatogramma rappresenta uno strumento fondamentale per il clinico intenzionato all’utilizzo delle essenze minori. Per esperienza clinica lo stesso tipo di olio può avere effetti completamente diversi su un determinato microrganismo. Non è assolutamente infrequente trovare per esempio in oli delicati come la camomilla o il neroli effetti molto diversi su un determinato microrganismo secondo il periodo del raccolto o delle condizioni atmosferiche della stagione. Il fitocomplesso, responsabile dell’azione terapeutica dell’olio, risente fortemente delle condizioni ambientali. Lo studio in vitro dell’azione dell’olio permette una verifica sulle possibilità di utilizzo e di successo della terapia.

Visualizza una demo di esempio dei risultati del test

GUTSCAN / GUTSCAN PLUS

gutscan_plus

GUT SCAN è un test diagnostico dedicato all’approfondimento della funzionalità del sistema digerente. Il test si struttura su tre ambiti investigativi: esame macroscopico, esame microscopico e valutazione biochimico–clinica. GUT SCAN è utile per inquadrare la condizione generale dell’intestino e valutare un percorso terapeutico mirato al recupero della buona digestione del cibo. GUT SCAN è particolarmente consigliato a chi ha problemi digestivi quali il gonfiore addominale, il meteorismo o la sonnolenza post-prandiale. La valutazione globale dell’efficienza digestiva prende anche in considerazione la funzionalità del pancreas e del fegato, ghiandole fondamentali per il compito dell’apparato enterico.

Il test analizza la flora intestinale quantificando i principali batteri probiobiotici e saprofitici. I probiotici (lactobacilli e bifidobatteri) rappresentano un gruppo di microrganismi essenziali per i processi digestivi e il corretto stimolo immunologico. I saprofiti sono ospiti del tratto intestinale normalmente presenti e in equilibrio con i probiotici. Fanno parte della famiglia delle enterobatteriacee ( Escherichia coli, Proteus, Klebsiella) e dei cocchi (Enterococchi, Streptococchi). GUT SCAN GOLD aggiunge alle interessanti informazioni ricavate da GUT SCAN un approfondimento diagnostico basato sui i più moderni sistemi di valutazione funzionale gastroenterica. In particolare l’utilizzo kit di reazione immunoenzimatica permette la valutazione di parametri quali: la calprotectina (indice di infiammazione) e la zonulina (marker di permeabilità intestinale). GUT SCAN rappresenta un potente strumento per l’inquadramento diagnostico funzionale intestinale. Il test è consigliato per una valutazione della condizione digestiva e infiammatoria dell’intestino. Stitichezza, colite meteorismo e altre alterazioni funzionali della digestione possono essere facilmente indagate con il test proposto.

Istruzioni Gutscan / Equilibrium

Visualizza una demo di esempio dei risultati del test

PARASSITOLOGICO

Il test ricerca nelle feci larve, uova forme adulte o antigeni di organismi, comunemente denominati come parassiti. Numerosi sono i rischi nella catena alimentare di contrarre parassiti: carni, verdure e acqua possono essere infatti veicoli di contaminazione. Non solo, anche l’attività all’aperto e alcuni animali domestici possono essere causa di diffusione di tale infezione. I parassiti influenzano fortemente la risposta immune dell’organismo umano determinando sintomatologia molto varia che non include solamente il sistema digerente. Tra le manifestazioni intestinali i sintomi più comuni sono: dolori addominali, prurito anale, nausea, vomito, coliti, costipazione o diarrea. Con l’aumentato transito intestinale si determina l’espulsione di feci non formate portando nel tempo a fenomeni di malassorbimento che possono concretizzarsi in anemie, carenze di vitamine e di oligoelementi.

Per aumentare la sensibilità diagnostica del test vengono utilizzate tre campionature consecutive di feci in doppio prelievo.

Istruzioni Parasitologico

Visualizza una demo di esempio dei risultati del test

FLORA

FLORA LADY è uno strumento diagnostico e terapeutico pensato esclusivamente in ambito ginecologico, per assistere la donna con una medicina integrata e non invasiva.

Il test microbiologico prevede la ricerca di diverse classi batteriche e fungine:

  • I Lactobacilli: utili per la protezione della mucosa
  • Le enterobatteriacee e i Cocchi ( Escherichia coli, Proteus, Klebsiella, Enterococchi, Streptococchi) L’eventuale proliferazione di questi microrganismi può portare condizioni patologiche di infiammazione sia acuta che cronica
  • La candida: lievito dalla famosa azione proinfiammatoria
  • I miceti: responsabili di condizioni infiammatorie croniche

Una terapia naturale e priva di controindicazioni, sperimentata clinicamente, fa di FLORA LADY uno strumento moderno ed unico nel suo genere.

Istruzioni Flora Lady

Visualizza una demo di esempio dei risultati del test

FUNZIONALITÀ INTESTINALE

Un innovativo test diagnostico, che utilizza cinque zuccheri e consente la valutazione qualitativa del livello di permeabilità intestinale, la valutazione delle capacità del tubo digerente di assimilare i nutrienti. L’algoritmo che incrocia i risultati permette poi l’inquadramento dell’efficienza dell’attività enzimatica nonché la localizzazione anatomica dell’eventuale deficit digestivo.

Il test è suggerito per fare una valutazione della risposta immunitaria dell’organismo, in caso di intolleranze alimentari e sospetta ipersensibilità agli alimenti.

Visualizza una demo di esempio dei risultati del test